Infissi e serramenti in pvc, consigli per la scelta

PERCHE’ SCEGLIERE INFISSI IN PVC

Vivere la casa significa stare in un ambiente protetto dalle temperature esterne e dall’inquinamento acustico. Un valido supporto in tal senso è offerto dai serramenti in PVC, un materiale ormai rivalutato grazie alle moderne tecnologie, che coniugano l’estetica con il rispetto per l’ambiente e un valido risparmio energetico, dato quest’ultimo dall’isolamento termico ed acustico.

Il PVC è un materiale “termoplastico” che nasce dalla combinazione di cloro ed etilene attraverso il cosiddetto processo di “polimerizzazione”. Allo stato puro è rigido, utilizzato per la realizzazione degli infissi ed è reso resistente agli agenti atmosferici grazie allo zinco e allo stagno. Ma può essere anche flessibile tramite la lavorazione con elementi “plastificanti” per creare guarnizioni o rivestimenti.

CARATTERISTICHE DEL PVC PER SERRAMENTI

Le caratteristiche che rendono il PVC uno dei materiali più utilizzati nel settore dei serramenti è la sua resistenza al fuoco (è ignifugo ed ha capacità “auto-estinguente”); è un elemento duro e con un alta resistenza meccanica; ha una conducibilità termica bassa, cioè è un eccezionale isolante termico; ha proprietà “fonoassorbenti”, dissipando il suono e riducendo l’inquinamento acustico ; è un materiale riciclabile; è igienico, infatti è usato per costruzioni mediche; ha proprietà energetiche, infatti se viene bruciato produce energia, quindi è riciclabile; è impermeabile ai liquidi ed impenetrabile da gas o vapori.

FERRAMENTA PER INFISSI IN PVC

E’ bene scegliere un tipo di ferramenta che permetta il facile utilizzo della finestra in PVC e un’apertura senza sforzi della stessa. Ideale sarebbe orientarsi verso un articolo “a nastro” installato lungo tutto il bordo dell’infisso con elementi antieffrazione.
Importante scegliere infissi in PVC “rinforzati”, optando per profilati in acciaio, più duraturi nel tempo e più resistenti agli sbalzi termici. In particolare quelli in acciaio zincato, nel telaio e nell’anta, sono anti radiazioni in base alla normativa europea.
La certificazione al riguardo è la “UNI EN ISO 14.001” che determina le condizioni per far si che un determinato materiale sia rispettoso dell’ambiente, ai fini di un efficace “sistema di gestione ambientale”.

MODELLI DI SERRAMENTI IN PVC

I serramenti in PVC si adattano ad ogni finestra e ad ogni stile.
Gli infissi in PVC “effetto legno” sono rivestiti, verso l’interno della casa, da legno naturale ( con una colla che rende i due materiali un tutt’uno), coniugando il “calore” dato dal legno con la resistenza e l’isolamento del PVC.
In commercio esistono infissi in PVC di ogni colore, grazie ai coloranti aggiunti nella fase di “polimerizzazione”: interessanti esteticamente e più costosi, quelli bicolori, per adeguarsi ad eventuali vincoli estetici condominiali.
Ce ne sono di “blindati”, con telaio antiscasso e vetri antieffrazione, con particolari ferramenta quali cardini che evitano il sollevamento dell’infisso, oppure con apposite piastre in acciaio poste sotto la maniglia per impedire la trapanazione.
Poi ci sono i serramenti in PVC “a taglio termico”, per massimizzare l’isolamento termico. Al loro interno ci sono isolanti di alta qualità ( camere d’aria e schiuma) grazie ai vetri isolanti di ultima generazione, si crea una barriera per evitare lo scambio di calore tra esterno e interno, assicurando un sensibile risparmio energetico: più sono le camere d’aria, più l’infisso sarà isolante ( isol70q ha 5 camere, isol82q ne ha 7).

VETRI PER FINESTRE IN PVC

– Una finestra in PVC per fare il suo lavoro al massimo, necessita di vetri all’altezza, anch’essi isolanti termici e acustici e che filtrano i raggi UVA, nell’ottica sempre del risparmio sulla bolletta.

– Il “vetro basso emissivo selettivo” è costituito da doppi vetri isolanti e su uno dei due viene applicato uno strato di metallo o ossido di metallo. Tra i due vetri c’è il gas argon, per ottimizzare l’isolamento termico. Si riduce così del 50% la dispersione di calore.

– I “vetri con rivestimento spettralmente selettivi”, sono colorati, isolanti e molto luminosi, permettendo il passaggio della luce.

– Il “vetro a controllo solare” contrasta il passaggio della luce solare, è molto luminoso e respinge il calore all’esterno.

– Il “vetro acustico” è composto da due lastre di vetro unite tra loro da un film protettivo plastico e trasparente che evita che i vetri vibrino e riduce l’inquinamento acustico.

– Il “vetro riflettente” ha un effetto a specchio diurno, riflettendo la luce solare, consentendo luminosità e visibilità del alto opposto.

– Il “vetro temprato” che subisce trattamenti di riscaldamento e raffreddamento più resistenti agli shock termici. In caso di rottura si sminuzzano.

– Il “doppio o triplo vetro” costituito da due o tre vetri separati tra loro da camere d’aria. L’isolamento termico e acustico in questo caso è massimo.

Marchi

Chiedi subito un preventivo gratuito per acquisto e posa Serramenti in PVC